Voceditalia Top la Voce d'Italia - nuova edizione anno V n.143 del 5/23/2017 Privacy Policy
Voceditalia Top
Voceditalia Top
Logo Voce d'Italia
Voceditalia Top
Spettacolo
Foto 'Final portrait', il film di Stanley Tucci su Giacometti

Geoffrey Rush nel ruolo dell'artista svizzero

'Final portrait', il film di Stanley Tucci su Giacometti

Arte e creativita' al centro dell'opera del regista di 'Big night"

Film sull'arte e sulla creatività con al centro uno degli artisti più singolari e problematici del Novecento, Alberto Giacometti (famoso per le sue sculture filiformi e inquiete), Final portrait è stato presentato oggi in anteprima mondiale alla Berlinale 2017 dal regista-attore Stanley Tucci, al suo quinto lungometraggio dopo Big night, Gli imbroglioni, Il segreto di Joe Gould e Blind date.

Il film, che sarà nelle sale italiane in autunno, vede come protagonisti Geoffrey Rush, nel ruolo dell'artista svizzero e Armie Hammer (presente anche in Call me by your name di Luca Guadagnino, nella sezione Panorama) in quello del famoso critico americano James Lord.

Al centro di Final portrait,  un ritratto, quello che Giacometti nel 1964 decise di fare all'amico critico James Lord: l'artista trovava infatti la sua faccia interessante. Tutto sembrerebbe facile, se non fosse per la voglia di mettere in discussione sempre e comunque la sua opera appena iniziata da parte dello stesso Giacometti; in un gioco di continuo fare e disfare, si consuma così l'amicizia tra artista e critico, costretto più volte a rimandare il ritorno negli Usa (resterà ben 15 giorni invece dei due previsti).

Tratto dall'ultima biografia sull'artista (A Giacometti portrait scritta dallo stesso James Lord), il film di Tucci non manca di raccontare la vita scombinata di Alberto Giacometti, divisa tra moglie, amante e alcol. "Qualcosa proviene direttamente dal libro", ha detto Tucci oggi a Berlino, "altre cose da ciò che avevo sentito. Il rischio era che il film fosse noioso basato come è sugli ultimi anni della vita dell'artista e su questo dipinto che non riusciva a finire.

"Una cosa che capita anche a me", ha continuato, "Quando rivedo i miei film c'è sempre qualcosa che vorrei cambiare". Infine sulla possibilità che un film come questo possa influenzare il rapporto di Trump con l'arte,Tucci ha replicato: "non penso che questo film possa influenzare il presidente in nessun modo. L'arte deve essere una parte essenziale della vita, ma molti non la ritengono una parte importante dell'educazione. E va detto che questa amministrazione non ritiene importante neppure quest'ultima".

Antonella Muroni
12/2/2017








Commenti a questo articolo (0)


Nessun commento attualmente inserito

Commenta questo articolo

Nome:
E-mail:
Titolo:
Commento:


Condizioni del servizio e Informativa
ex art. 13 Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Scaricala in PDF)
              Accetto - Non accetto       

Note:
-Si prega di inserire solo commenti riguardanti l'argomento dell'articolo.
-E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam.






Youtube TVoce


«"La Voce d'Italia" Il 1° quotidiano indipendente online fondato e diretto da Marco Marsili. Vicedirettore Anna Belardi. Caporedattore centrale Daniele Orlandi. Responsabile TVoce Jonathan Minimo . Editore e proprietario: Elimar Srl, via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy - CF/P. IVA 06355480960 - REA MI 1886850. Direzione, redazione e luogo di stampa: via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy. Iscr. Tribunale di Milano n. 215 del 28.3.2006. Contatti: - Advertising: - tel. 0239620017-0287156229 fax 0270030075. Anno VII Copyright © 2007/2014 Elimar Srl. Responsabile trattamento dei dati (D.Lgs. 196/2003): il direttore responsabile pro tempore. Tutti i diritti sono riservati sensi della normativa vigente (lda 633/41). La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche, i video) è espressamente vietata in assenza di autorizzazione scritta.