Voceditalia Top la Voce d'Italia - nuova edizione anno V n.207 del 7/26/2017 Privacy Policy
Voceditalia Top
Voceditalia Top
Logo Voce d'Italia
Voceditalia Top
Spettacolo
Foto The ring 3

Prossime uscite

The ring 3

In sala il terzo capitolo della saga horror

Il terzo capitolo della saga the ring è un prodotto a doppia faccia. Torna Samara, l’annegata nel pozzo con il video che ti uccide dopo sette giorni dalla prima visione. Questa volta una giovane donna nell’intenzione di salvare il suo fidanzato decide di guardare la cassetta e pagarne in prima persona le conseguenze. Il film non è che una fotocopia degli altri, forse un po’ più cattiva. Passa dalle atmosfere scure della prima parte a una seconda, dove lo sviluppo è facilmente intuibile.

Solita ricerca attraverso leggende, scritte indecifrabili ed esperti dell’occulto che difficilmente riusciranno a fermare la furia assassina della bambina horror. Occorre fare una riflessione sul cinema terrifico per parlare di questo film. C’è sempre di peggio al cinema come nella vita, ma un tempo, il genere “di paura” aveva il coraggio di osare, recentemente la tendenza sembra essere diventata quella di affidarsi a marchi sicuri. Se il primo Ring poteva essere considerato un buon film di genere, il secondo risultare tollerabile; questo terzo rischia di annoiare. Si assiste perennemente alla malcapitata dotata di fidanzato tanto inutile quanto poco intelligente, che discende all’inferno.

Purtroppo un inferno che lo spettatore conosce bene, e a poco servono le scelte di rendere ancora più efferate le morti (qui crolla un aereo di linea perché due passeggeri a bordo hanno visto la vhs). Julia (il nome della protagonista) non ha paura di Samara, dalle scelte degli sceneggiatori la cosa è inutibile. La donna, una volta appresa la terrificante storia “del pozzo”, vuole solo aiutarla a ritrovare quella pace che fermerebbe per sempre il desiderio di vendetta. Una vendetta che non ha trovato ancora il suo totale compimento, non si capisce fino in fondo per quale motivo ma poco importa. Il film ha un cast sbagliato e poco interessante. Facce che dovrebbero essere il valore aggiunto si perdono dietro l’insano tentativo di scimmiottare i personaggi dei precedenti capitoli. Un horror già dimenticato, che non da fastidio ma non supera in piacevolezza un’ora e mezza (la sua durata) di una camminata. 

Paolo Quaglia
16/3/2017








Commenti a questo articolo (0)


Nessun commento attualmente inserito

Commenta questo articolo

Nome:
E-mail:
Titolo:
Commento:


Condizioni del servizio e Informativa
ex art. 13 Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Scaricala in PDF)
              Accetto - Non accetto       

Note:
-Si prega di inserire solo commenti riguardanti l'argomento dell'articolo.
-E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam.






Youtube TVoce


«"La Voce d'Italia" Il 1° quotidiano indipendente online fondato e diretto da Marco Marsili. Vicedirettore Anna Belardi. Caporedattore centrale Daniele Orlandi. Responsabile TVoce Jonathan Minimo . Editore e proprietario: Elimar Srl, via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy - CF/P. IVA 06355480960 - REA MI 1886850. Direzione, redazione e luogo di stampa: via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy. Iscr. Tribunale di Milano n. 215 del 28.3.2006. Contatti: - Advertising: - tel. 0239620017-0287156229 fax 0270030075. Anno VII Copyright © 2007/2014 Elimar Srl. Responsabile trattamento dei dati (D.Lgs. 196/2003): il direttore responsabile pro tempore. Tutti i diritti sono riservati sensi della normativa vigente (lda 633/41). La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche, i video) è espressamente vietata in assenza di autorizzazione scritta.