Voceditalia Top la Voce d'Italia - nuova edizione anno V n.115 del 4/25/2017 Privacy Policy
Voceditalia Top
Voceditalia Top
Logo Voce d'Italia
Voceditalia Top
Spettacolo
Foto Fabio Maestri con il Titano di Mahler per la conclusione della stagione di Tor Vergata

I concerti della seconda Universita' di Roma

Fabio Maestri con il Titano di Mahler per la conclusione della stagione di Tor Vergata

Notevole successo per il concerto che proponeva l'esecuzione del capolavoro mahleriano nella riduzione per Orchestra da Camera

Gustav Mahler e la Sinfonia n. 1 in re maggiore Il Titano hanno chiuso, mercoledì 12 aprile, la stagione concertistica 2016-2017 dell'Università di Tor Vergata, la rassegna organizzata da Luigi Lanzillotta, che riescee a catalizzare presso l'Auditorium Ennio Morricone della Facoltà di Lettere e Filosofia della seconda università romana, un numero progressivamente maggiore di spettatori che seguono con costante interesse le valide proposte offerte dal cartellone, anche quest'anno ricco e vario, del quale il concerto di cui stiamo per riferire è risultato il giusto ed efficace coronamento.

L'esecuzione è stata affidata a Fabio Maestri, direttore di lunga esperienza nel campo sinfonico, soprattutto per Mahler, musicista che negli anni ha dimostrato di avere nelle proprie corde emotive. Per l'occasione ha diretto l'Orchestra Roma Sinfonietta, compagine di indubbio valore musicale che ha guidato anche in altre e numerose occasioni e con la quale dimostra di avere un particolare 'feeling' ottenuto grazie ad un reciproco e costruttivo senso di collaborazione riuscendo sempre a restituire al pubblico esecuzioni intense ed interessanti.

Altro elemento importante per questo concerto è la scelta di eseguire la Sinfonia n. 1 di Mahler nella versione per orchestra da camera approntata da Iain Farrington, soluzione inevitabile viste le limitate dimensioni della sala non ideonea ad ospitare il pieno organico dell'orchestra mahaleriana.

E' una partutura che prevede l'utilizzo di 15 strumentisti (due violini e due percussionisti, viola, violoncello, contrabasso, flauto, oboe, clarinetto, fagotto, corno, tromba, trombone e arpa) dove ognuno dei componenti ha un compito fondamentale per la riuscita dell'esecuzione e l'Orchestra Roma Sinfonietta ha dimostrato di essere formazione ideale allo scopo grazie al valore di ogni singolo esecutore.

A prima vista tutto ciò potrebbe far pensare ad una soluzione di ripiego ma, invece, è stato l'elemento di punta di tutta la serata. Innanzi tutto la riduzione ha lasciato inalterati tutti i pregi della partitura originale, soprattutto qualle parti che potrebbero far presagire squilibri sonori, come le grandiose sonorità del 'Maestoso e musurato' con la quasi spettrale Marcia Funebre del terzo movimento unitamente allo strepitoso 'Impetuosamente mosso' del quarto che conduce per mano l'ascoltatore  al portentoso finale. Niente di tutto questo perchè all'ascolto tutto è risultato perfettamente equilibrato ed intatto lasciando inalterato quel fascino sonoro che è una delle prerogative del Mahler sinfonico.

Fabio Maestri ha saputo regalarci una esecuzione completamente 'mahleriana' grazie ad una direzione che ha messo in risalto costantemente la poesia e la cantabilità che in Mahler sono sempre elementi fondamentali, come si può notare nelle evocazioni 'agresti' del primo movimento che sfociano poi nel celebre canto popolareso il cui tema fu precedentemente utilizzato dal musicista nei Lieder eines fahrenden Gesellen; pagine pregnanti e di grande fascino sonoro che preludono a quel tempo di Ländler, solo in apparenza 'semplicistico' ma di grande presa drammatica.

Una esecuzione veramente intensa, senza forzature (spesso frequenti in esecuzioni mahleriane) e senza momenti di stanca che ha elettrizzato il numeroso pubblico presente all'Auditorium Ennio Morricone di Tor Vergata che ha appluaudito a lungo tutti gli intepreti della bella serata di Grande Musica, un pubblico nel quale si notava, finalmente, la presenza di numerosi giovani studenti, sicuramente merito dell'attrazione che Mahler riesce spesso ad esercitare tra gli ascoltatori più giovani ma anche dell'accorta programmazione dei concerti che riesce ad ottenere una auspicata fidelizzazione degli spettatori.



Claudio Listanti
claudio.listanti@voceditalia.it
Nella foto il direttore Fabio Maestri

17/4/2017








Commenti a questo articolo (0)


Nessun commento attualmente inserito

Commenta questo articolo

Nome:
E-mail:
Titolo:
Commento:


Condizioni del servizio e Informativa
ex art. 13 Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Scaricala in PDF)
              Accetto - Non accetto       

Note:
-Si prega di inserire solo commenti riguardanti l'argomento dell'articolo.
-E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam.






Youtube TVoce


«"La Voce d'Italia" Il 1° quotidiano indipendente online fondato e diretto da Marco Marsili. Vicedirettore Anna Belardi. Caporedattore centrale Daniele Orlandi. Responsabile TVoce Jonathan Minimo . Editore e proprietario: Elimar Srl, via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy - CF/P. IVA 06355480960 - REA MI 1886850. Direzione, redazione e luogo di stampa: via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy. Iscr. Tribunale di Milano n. 215 del 28.3.2006. Contatti: - Advertising: - tel. 0239620017-0287156229 fax 0270030075. Anno VII Copyright © 2007/2014 Elimar Srl. Responsabile trattamento dei dati (D.Lgs. 196/2003): il direttore responsabile pro tempore. Tutti i diritti sono riservati sensi della normativa vigente (lda 633/41). La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche, i video) è espressamente vietata in assenza di autorizzazione scritta.