Voceditalia Top la Voce d'Italia - nuova edizione anno V n.232 del 8/20/2017 Privacy Policy
Voceditalia Top
Voceditalia Top
Logo Voce d'Italia
Voceditalia Top
Politica
Foto Legittima difesa, la Legge scontenta tutti

Insorgono le opposizioni, ma il disagio e' trasversale

Legittima difesa, la Legge scontenta tutti

Renzi: ‘Cosi' non va’. Grasso: ‘Meno male che c’e' il Senato’

Roma - Polemiche e spaccature fra i partiti e anche all’interno delle stesse formazioni politiche, dopo l’approvazione alla Camera del ddl sulla legittima difesa. Il testo introduce la legittimità della reazione a un’aggressione in casa, in negozio o in ufficio commessa di notte o all’introduzione con violenza, minaccia o inganno.

A favore il Pd - ma con dei distinguo - e Ap, contrario il centrodestra, Mdp e i Cinquestelle. Ed anche il presidente del Senato Grasso commenta: “Diciamo meno male che c’è il Senato, se dobbiamo intervenire su questo tema. Staremo a vedere le proposte di ulteriori modifiche”.

Sulla questione interviene anche Matteo Renzi: "
Inviterò i senatori a valutare di correggere la legge nella parte in cui risulta meno chiara e logica, visto che io per primo - leggendo il testo - ho avuto e ho molti dubbi", scrive il segretario Pd Matteo Renzi ad un volontario che tramite la app “Scrivi a Matteo’” aveva posto dei dubbi sul testo della legittima difesa approvato ieri alla Camera.

Non abbassa i toni, il segretario della Lega, Matteo Salvini:
"Se vanno avanti con questa schifezza raccogliamo le firme per un referendum per cancellarla. Come fa il Pd ad approvare una norma il giovedì e venerdì dire il contrario? Ormai il Governo e la maggioranza sono allo sbando, che si torni a votare".

Netta anche la critica dell'Associazione nazionale magistrati: “Un intervento inutile, soprattutto se, come in questo caso, è anche un po' confuso - ha commentato il presidente Eugenio Albamonte ai microfoni di Radio1, invitando il Parlamento a desistere sulla modifica dell'articolo 52 -. C'era già un canone normativo e la giurisprudenza dimostra che i giudici lo applicavano con favore per chi invocava la difesa”.

Dalle sue parole emerge il rammarico per un intervento legislativo dettato perlopiù dal clima giustizialista che si avverte nella società “ma il legislatore - ha sottolineato - non deve assecondare gli umori”.

R.R.
5/5/2017








Commenti a questo articolo (0)


Nessun commento attualmente inserito

Commenta questo articolo

Nome:
E-mail:
Titolo:
Commento:


Condizioni del servizio e Informativa
ex art. 13 Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Scaricala in PDF)
              Accetto - Non accetto       

Note:
-Si prega di inserire solo commenti riguardanti l'argomento dell'articolo.
-E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam.





Youtube TVoce


«"La Voce d'Italia" Il 1° quotidiano indipendente online fondato e diretto da Marco Marsili. Vicedirettore Anna Belardi. Caporedattore centrale Daniele Orlandi. Responsabile TVoce Jonathan Minimo . Editore e proprietario: Elimar Srl, via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy - CF/P. IVA 06355480960 - REA MI 1886850. Direzione, redazione e luogo di stampa: via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy. Iscr. Tribunale di Milano n. 215 del 28.3.2006. Contatti: - Advertising: - tel. 0239620017-0287156229 fax 0270030075. Anno VII Copyright © 2007/2014 Elimar Srl. Responsabile trattamento dei dati (D.Lgs. 196/2003): il direttore responsabile pro tempore. Tutti i diritti sono riservati sensi della normativa vigente (lda 633/41). La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche, i video) è espressamente vietata in assenza di autorizzazione scritta.