Voceditalia Top la Voce d'Italia - nuova edizione anno V n.265 del 9/22/2017 Privacy Policy
Voceditalia Top
Voceditalia Top
Logo Voce d'Italia
Voceditalia Top
Spettacolo
Foto Mozart vs Beethoven

Nuovo appuntamento della stagione dell'Orchestra Verdi

Mozart vs Beethoven

Venerdi' 23 e domenica 25 giugno all'Auditorium di Milano

Gaetano d’Espinosa torna sul podio de laVerdi per un percorso a ritroso dal romanticismo di Beethoven fino agli ultimi capolavori di Mozart. Momento di svolta sara' il “Concerto per pianoforte n. 2” con cui il genio di Bonn, pur guardando ancora al mondo settecentesco, immagina gia' le nuove strade dei futuri capolavori. Protagonista di questo concerto giovanile sara' Giuseppe Albanese, tra i piu' acclamati pianisti della nuova generazione. Completano il programma l'Ouverture “Leonore III op. 72”, sempre di Beethoven e la “Sinfonia 41 K 551” di Mozart.

Il “concerto n 2 per pianoforte ed orchestra”, considerato il primo come anno di composizione dei concerti, entra di prepotenza tra i migliori componimenti per tale strumento. Esso segue le tematiche gia' tracciate da Haydn e Mozart a fine secolo XVIII. L’opera probabilmente fu scritta tra il 1787 e il 1789 con una prima stesura tra il 1794 e il 1795. La prima esecuzione in pubblico avvenne il 29 marzo del 1795 all’Hoftheater di Vienna con Antonio Salieri come direttore d’orchestra e Beethoven stesso al pianoforte. Venne poi rielaborato e riproposto a Praga nel 1798 per subire un’altra correzione nel 1801, che e' quella definitivamente giunta a noi.

La “sinfonia n.41 in do maggiore K 551” e' datata 10 agosto 1788, tre anni prima della morte del compositore. Per gli elementi contenuti, si e' quasi tentati di credere che Mozart fosse conscio di aver composto la sua ultima sinfonia. Sarebbe difficile immaginare una conclusione migliore della serie delle sue sinfonie che con la Jupiter, il cui ultimo movimento raggiunge vette di espressivita' mai toccate prima dalla musica orchestrale. Separata dalla sinfonia precedente da soli 15 giorni, e' molto diversa sul piano espressivo. La 40 era attraversata da una vena intimistica, nella 41 invece emerge un aspetto solare, data dalla tonalita' in do maggiore e dalla corposita' dell’orchestra, in cui sono presenti anche timpani e trombe. La ricchezza dei temi emerge fin dall’inizio e pervade tutti i movimenti della sinfonia. Il soprannome “Jupiter” pare sia da far risalire all’impresario londinese Solomon, che intendeva sottolineare il carattere grandioso della composizione.

Venerdi' 23 giugno alle ore 20.30
Domenica 25 giugno alle ore 16.00
Auditorium Fondazione Cariplo
Largo Mahler, Milano

Ludwig van Beethoven: Ouverture Leonore III op. 72
Ludwig van Beethoven: Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in Si bemolle maggiore op. 19
Wolfgang Amadeus Mozart: Sinfonia n. 41 in Do maggiore K 551

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Pianoforte Giuseppe Albanese
Direttore Gaetano d'Espinosa

Biglietti: a partire da 16 euro

www.laverdi.org

Fabio Calderola
fabio.calderola@voceditalia.it
20/6/2017








Commenti a questo articolo (0)


Nessun commento attualmente inserito

Commenta questo articolo

Nome:
E-mail:
Titolo:
Commento:


Condizioni del servizio e Informativa
ex art. 13 Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Scaricala in PDF)
              Accetto - Non accetto       

Note:
-Si prega di inserire solo commenti riguardanti l'argomento dell'articolo.
-E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam.






Youtube TVoce


«"La Voce d'Italia" Il 1° quotidiano indipendente online fondato e diretto da Marco Marsili. Vicedirettore Anna Belardi. Caporedattore centrale Daniele Orlandi. Responsabile TVoce Jonathan Minimo . Editore e proprietario: Elimar Srl, via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy - CF/P. IVA 06355480960 - REA MI 1886850. Direzione, redazione e luogo di stampa: via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy. Iscr. Tribunale di Milano n. 215 del 28.3.2006. Contatti: - Advertising: - tel. 0239620017-0287156229 fax 0270030075. Anno VII Copyright © 2007/2014 Elimar Srl. Responsabile trattamento dei dati (D.Lgs. 196/2003): il direttore responsabile pro tempore. Tutti i diritti sono riservati sensi della normativa vigente (lda 633/41). La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche, i video) è espressamente vietata in assenza di autorizzazione scritta.