Voceditalia Top la Voce d'Italia - nuova edizione anno V n.235 del 8/23/2017 Privacy Policy
Voceditalia Top
Voceditalia Top
Logo Voce d'Italia
Voceditalia Top
Spettacolo
Foto E' partita ieri la 49ma edizione di Urbino Musica Antica

Manifestazioni dal 19 al 27 luglio

E' partita ieri la 49ma edizione di Urbino Musica Antica

Molti gli autori in programma, tutti di grande interesse. Grande attesa per le due serate dedicate a Claudio Monteverdi.

E' partito ieri sera Urbino Musica Antica, il Festival internazionale organizzato annualmente dalla FIMA (Fondazione Italiana per la Musica Antica) che dal 19 al 29 luglio accoglie i più grandi interpreti della musica antica nella città di Raffaello con tredici concerti nel Palazzo Ducale: una novità questa che è il frutto della collaborazione instaurata tra la FIMA e la Galleria Nazionale delle Marche che consentirà di ambientare i concerti nella splendida e unica cornice del Salone del Trono e nel Cortile d’Onore, con l’aggiunta di interventi musicali realizzati per i visitatori durante le ore di apertura del museo (due interventi giornalieri, alle 12.00 e alle 17.30: il 23, 25, 26, 27, 28 luglio).

Il Festival che quest’anno ha ottenuto la Medaglia del Presidente della Repubblica è diretto da Marcello Gatti, ed è organizzato con il contributo e il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; con il contributo, il patrocinio e il sostegno del Comune di Urbino, Assessorato Rivoluzione, Cultura e Agricoltura, Difesa del paesaggio e del Centro Storico, guidato da Vittorio Sgarbi; con il contributo e il patrocinio della Regione Marche e della Provincia di Pesaro e Urbino; con il sostegno di ERSU Urbino e Unione Montana Alta Valle del Metauro; con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana UNESCO.

La rassegna si è aperta ieri, mercoledì 19 luglio alle 21,30, nel Salone del Trono di Palazzo Ducale con un concerto monografico dedicato a Il clavicembalo ben temperato di Bach, del quale è stata eseguita una selezione dal Secondo Libro. Alla tastiera, uno dei più affermati cembalisti italiani: Enrico Baiano.

Per stasera 20 luglio, doppio concerto (Salone del Trono di Palazzo Ducale, ore 19 e ore 21.30) con Marcello Gatti (flauto traversiere) e Teodoro Baù (viola da gamba) dal titolo Fughe e galanterie dedicato alle Fantasie di G. Ph. Telemann. Venerdì 21 luglio primo appuntamento per ricordare Monteverdi (ore 21.30, Palazzo Ducale, Salone del Trono) nel 450° anniversario della nascita, con il gruppo italiano e il direttore che più lo hanno valorizzato nel mondo: Concerto Italiano diretto da Rinaldo Alessandrini. Accanto ai madrigali del VII Libro, verranno eseguite le musiche vocali del suo grande contemporaneo Frescobaldi: un avvincente confronto tra la libertà espressiva del primo e la più composta ma non meno emozionante carica comunicativa del secondo.

Poi sabato 22 luglio (ore 19.00 – Palazzo Ducale, Salone del Trono) Gaetano Nasillo e Sara Bennici (violoncelli) con un programma interamente dedicato a Luigi Boccherini. Domenica 23 luglio alle 21.30 sempre a Palazzo Ducale si potrà ascoltare un gruppo internazionale di giovani cantanti e strumentisti provenienti da cinque conservatori europei (Bucarest, Eisenstadt, L’Aia, Parma e Vicenza), uniti per il progetto VoxearlyMusic dedicato alla vocalità antica.

Lunedì 24 luglio alle ore 21.30 concerto deedicato al grande Bach con Elisa Citterio al violino e Stefano Demicheli al clavicembalo per alcuni interessanti Dialoghi bachiani. Martedì 25 luglio e mercoledì 26 luglio sempre a Palazzo Ducale per le 21.30 saranno di scena tre specialisti del barocco: Enrico Gatti (violino barocco), Manuel Quintana (viola da gamba) e Giovanni Togni (cembalo), impegnati in un confronto tra lo stile francese e quello tedesco, sempre con uno sguardo rivolto all’Italia.

Giovedì 27 luglio, nel Cortile di Palazzo Ducale (ore 21.30) sarà ricordato Georg Philipp Telemann, per il 250° anniversario della morte con il concerto finale dell’Orchestra Barocca FIMA diretta da Alfredo Bernardini.

Venerdì 28 luglio altro doppio appuntamento: alle ore 19 nel Collegio Raffaello, Lorenzo Coppola (clarinetto storico) e Carmen Leoni (fortepiano) con Haydn e Mozart ed un nome meno noto al pubbico di oggi, Franz Anton Hoffmeister ma ben noto all’epoca come compositore, editore e per l’amicizia che lo legò a Mozart e Beethoven. In serata un concerto che vedrà congiunte le forze presenti a Urbino per i corsi e che compongono l’Ensemble Vocale della FIMA, con i giovani musicisti dell’Orchestra Barocca dei Conservatori Italiani uniti sotto la direzione di Alessandro Quarta in una compagine vocale e strumentale di grande respiro. In programma Giuseppe Gonelli e Pietro Paolo Bencini.

Chiusura in grande stile sabato 29 luglio alle 21,30 con Rinaldo Alessandrini che dirigerà l’Ensemble vocale e strumentale della FIMA in un evento da non perdere: le pagine più belle della trilogia monteverdiana (da La favola di Orfeo, Il ritorno di Ulisse in patria, L’incoronazione di Poppea) accomunate dal tema dell’amore nelle sue infinite sfumature. A completare lo spettacolo, le coreografie curate da Lieven Baert.

Festival Urbino Musica Antica
49a edizione
19 – 29 luglio 2017


Biglietti:
da €8 a €15;
Abbonamenti: €50 studenti €70 intero

Informazioni:
www.fima-online.org
063210806
Prevendita:
Marchionniviaggi
0722/328877 - Fax 0722/4153
urbino@marchionniviaggi.it


A cura della Redazione Spettacolo

Nella foto il direttore Rinaldo Alessandrini tra gli interpreti più attesi della 49ma edizione del Festival Urbino Musica Antica
20/7/2017








Commenti a questo articolo (0)


Nessun commento attualmente inserito

Commenta questo articolo

Nome:
E-mail:
Titolo:
Commento:


Condizioni del servizio e Informativa
ex art. 13 Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Scaricala in PDF)
              Accetto - Non accetto       

Note:
-Si prega di inserire solo commenti riguardanti l'argomento dell'articolo.
-E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam.






Youtube TVoce


«"La Voce d'Italia" Il 1° quotidiano indipendente online fondato e diretto da Marco Marsili. Vicedirettore Anna Belardi. Caporedattore centrale Daniele Orlandi. Responsabile TVoce Jonathan Minimo . Editore e proprietario: Elimar Srl, via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy - CF/P. IVA 06355480960 - REA MI 1886850. Direzione, redazione e luogo di stampa: via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy. Iscr. Tribunale di Milano n. 215 del 28.3.2006. Contatti: - Advertising: - tel. 0239620017-0287156229 fax 0270030075. Anno VII Copyright © 2007/2014 Elimar Srl. Responsabile trattamento dei dati (D.Lgs. 196/2003): il direttore responsabile pro tempore. Tutti i diritti sono riservati sensi della normativa vigente (lda 633/41). La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche, i video) è espressamente vietata in assenza di autorizzazione scritta.