Voceditalia Top la Voce d'Italia - nuova edizione anno V n.294 del 10/21/2017 Privacy Policy
Voceditalia Top
Voceditalia Top
Logo Voce d'Italia
Voceditalia Top
Sport
Foto Sagan entra nella leggenda.

Trentin buon quarto posto.

Sagan entra nella leggenda.

Bergen. (Norvegia). Vince il suo terzo mondiale di fila lo slovacco Peter Sagan davanti la favorito di casa Kristoff e all’australiano Matthews. Buona la prova dei nostri che con de Marchi prima e Moscon nel finale hanno provato a vincere la corsa. Delusione della corazzata belga.

Bergen. (Norvegia). Vince per la terza volta di fila, ed entra nella leggenda, il corridore slovacco Peter Sagan battendo in volata il favorito Kristoff e l’australiano Matthews.

La corsa partiva da Rong e dopo 39,5 km in linea si arrivava a Bergen dove si entrava nel percorso di 19 Km da ripetersi 11 volte per un totale di 267, 5 Km.

La cronaca ha visto partire la fuga al chilometro 8. I 10 corridori sono Dunne e McKenna dell’Irlanda, Vermeulen degli Usa, Smit del Sudafrica, Mraouni del Marocco, Amador della Costa Rica, Magnusson della Svezia, Asadov dell’Azerbaigian, Manninen della Finlandia e Zhupa dell’Albania.

Vantaggio massimo dei battistrada è stato di 10 minuti e 30 secondi sul gruppo tirato dagli uomini di Stybar. Quando mancano 200 km dalla conclusione il vantaggio dei fuggitivi scende a 7 minuti.

Ai meno 145 dalla fine il vantaggio dei battistrada, che nel frattempo hanno perso alcuni compagni di fuga, scende a 4,51 sul gruppo tirato dagli uomini della nazionale belga. Ai meno 110 Km dalla conclusione dal gruppo contrattacco del russo Belkov.

Ai meno 100 Km dalla fine i sei rimasti davanti hanno 1,52 su Belkov e 2,47 sul gruppo tirato dall’Olanda di Dumoulin. Dopo 180 km dal via la fuga viene annullata e il gruppo torna compatto. Si è in attesa che la corsa si infiammi con le squadre che non vogliono portare i velocisti al traguardo.

Ai meno 72 Km dalla conclusione avviene ciò che tutti si aspettavano, la corsa inizia ad infiammarsi con i primi scatti. Ci prova subito il nostro De Marchi, seguito da Wellens, Boom, Pantano, Haller, Haig, De La Cruz e Eiking. Vantaggio massimo degli otto e stato di 48 secondi sul gruppo.

Ai meno 30 dalla conclusione i fuggitivi hanno solo 11 secondi di vantaggio sul gruppo, mentre dietro avviene il contrattacco di Dumoulin seguito da Bettiol e Barguil. Ai meno 25 gruppo compatto.

Ultimo giro, ed il gruppo sempre compatto si prepara ai fuochi finali. Ai meno 5 Km dalla conclusione il nostro Moscon all'attacco con Alaphilippe. Il francese prosegue nell’azione mentre l’azzurro non riesce a tenere le ruote dell’attaccante. A quel punto black aut della regia e non si riesce a vedere gli ultimi chilometri della corsa.

Riusciamo a tornare in diretta e troviamo il gruppo compatto. Volata finale al cardiopalma. Peter Sagan vince la volata per pochi centimetri e batte il favorito di casa, il norvegese Kristoff e l’australiano Matthews. Quarto il nostro Trentin.

Sagan vince per la terza volta di fila un mondiale ed entra nella storia perche mia nessuno aveva vinto tre mondiali di fila. Lo slovacco vince il mondiale di Bergen di 267, 5 Km in 6 ore, 28 minuti e 11 secondi ad una media oraria di 42,738 Km/h.

Giallo per il nostro Moscon che dopo la caduta viene trainato più del dovuto dall’ammiraglia per rientrare in gruppo. Risultato squalifica per il portacolori italiano. Ora si attendono le ultime corse di stagione in attesa che vengano conosciuti i percorsi del Giro e tour 2018.
MAssimiliano Tirelli
24/9/2017








Commenti a questo articolo (0)


Nessun commento attualmente inserito

Commenta questo articolo

Nome:
E-mail:
Titolo:
Commento:


Condizioni del servizio e Informativa
ex art. 13 Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Scaricala in PDF)
              Accetto - Non accetto       

Note:
-Si prega di inserire solo commenti riguardanti l'argomento dell'articolo.
-E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam.





Youtube TVoce


«"La Voce d'Italia" Il 1° quotidiano indipendente online fondato e diretto da Marco Marsili. Vicedirettore Anna Belardi. Caporedattore centrale Daniele Orlandi. Responsabile TVoce Jonathan Minimo . Editore e proprietario: Elimar Srl, via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy - CF/P. IVA 06355480960 - REA MI 1886850. Direzione, redazione e luogo di stampa: via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy. Iscr. Tribunale di Milano n. 215 del 28.3.2006. Contatti: - Advertising: - tel. 0239620017-0287156229 fax 0270030075. Anno VII Copyright © 2007/2014 Elimar Srl. Responsabile trattamento dei dati (D.Lgs. 196/2003): il direttore responsabile pro tempore. Tutti i diritti sono riservati sensi della normativa vigente (lda 633/41). La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche, i video) è espressamente vietata in assenza di autorizzazione scritta.