Voceditalia Top la Voce d'Italia - nuova edizione anno V n.294 del 10/21/2017 Privacy Policy
Voceditalia Top
Voceditalia Top
Logo Voce d'Italia
Voceditalia Top
Cultura
Foto Fondazione Abio per il sorriso dei bambini in ospedale

Per aiutare i piccoli pazienti a superare il trauma del ricovero

Fondazione Abio per il sorriso dei bambini in ospedale

Con SMS e chiamate al numero solidale 45529 fino al 9 ottobre 2017

Milano – Sono 5000 le persone che ogni giorno nei reparti di pediatria di oltre 200 ospedali italiani aiutano i bambini e i loro genitori ad affrontare il difficile periodo del ricovero.

Sono i volontari ABIO, che da quasi 40 anni si impegnano per ridurre al minimo il potenziale rischio di trauma che ogni ricovero presenta per i piccoli pazienti, umanizzando l’ambiente ospedaliero e rendendolo a misura di bambino.

Dal 15 settembre al 9 ottobre è possibile sostenere Fondazione ABIO tramite la campagna di raccolta fondi con sms e chiamate al numero solidale 45529.

Con il ricavato Fondazione ABIO sosterrà i diversi progetti
e, in particolare, i corsi di formazione per i nuovi aspiranti volontari, che hanno un fondamentale ruolo di sostegno per i piccoli pazienti e le loro famiglie.

L’impatto con un ambiente sconosciuto e per molti aspetti spaventoso, il distacco dai propri punti di riferimento e dalle abitudini quotidiane, il contatto - magari per la prima volta - con la malattia e il dolore proprio e degli altri: per tutte queste ragioni l’ingresso in ospedale per un bambino è particolarmente difficile e potenzialmente traumatico.

Opportunamente preparati sia con incontri teorici che con un periodo di tirocinio in reparto, i volontari sono quindi presenti quotidianamente in ospedale per aiutare i piccoli pazienti ad affrontare la paura, confortandoli nei momenti di difficoltà e coinvolgendoli nel gioco.

L’attività ludica, rappresentando un fattore di continuità rispetto alla vita esterna, è fondamentale per aiutare i bambini: permette infatti di stimolare la loro parte sana in un ambiente che sottolinea invece la malattia, e li aiuta a esprimere sentimenti e difficoltà. Fornendo inoltre informazioni pratiche e supporto ai genitori e stando accanto ai figli quando loro non possono essere presenti, i volontari collaborano con l’ospedale affinché siano rispettati i diritti di tutta la famiglia.

Consapevole che un ambiente accogliente e vicino ai loro bisogni è importante per aiutare i piccoli pazienti ad affrontare la malattia, ABIO realizzerà inoltre negli ospedali in cui è presente nuovi spazi dedicati al gioco e stanze arredate a misura di bambino, dotandole di poltrone letto per consentire ai genitori di riposare meglio accanto ai figli durante il difficile momento del soggiorno in ospedale.

Per questa iniziativa Fondazione può contare sul sostegno di Alessandro Costacurta, volontario ABIO e testimonial della campagna di comunicazione a cui ha prestato la propria immagine.

R.R.
27/9/2017








Commenti a questo articolo (0)


Nessun commento attualmente inserito

Commenta questo articolo

Nome:
E-mail:
Titolo:
Commento:


Condizioni del servizio e Informativa
ex art. 13 Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Scaricala in PDF)
              Accetto - Non accetto       

Note:
-Si prega di inserire solo commenti riguardanti l'argomento dell'articolo.
-E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam.






Youtube TVoce


«"La Voce d'Italia" Il 1° quotidiano indipendente online fondato e diretto da Marco Marsili. Vicedirettore Anna Belardi. Caporedattore centrale Daniele Orlandi. Responsabile TVoce Jonathan Minimo . Editore e proprietario: Elimar Srl, via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy - CF/P. IVA 06355480960 - REA MI 1886850. Direzione, redazione e luogo di stampa: via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy. Iscr. Tribunale di Milano n. 215 del 28.3.2006. Contatti: - Advertising: - tel. 0239620017-0287156229 fax 0270030075. Anno VII Copyright © 2007/2014 Elimar Srl. Responsabile trattamento dei dati (D.Lgs. 196/2003): il direttore responsabile pro tempore. Tutti i diritti sono riservati sensi della normativa vigente (lda 633/41). La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche, i video) è espressamente vietata in assenza di autorizzazione scritta.