Voceditalia Top la Voce d'Italia - nuova edizione anno V n.321 del 11/17/2017 Privacy Policy
Voceditalia Top
Voceditalia Top
Logo Voce d'Italia
Voceditalia Top
Esteri
Foto Brexit, c'è la data: 23 marzo 2019

Kerr: ‘Possibile cambiare idea in qualsiasi momento’

Brexit, c'è la data: 23 marzo 2019

Ma l'opinione pubblica è divisa: il 47% dei cittadini britannici è contrario

Londra (Gran Bretagna) - Il Regno Unito lascerà l'Ue il 29 marzo 2019, alle ore 23 (le ore 24 a Bruxelles). Lo ha stabilito il governo di Theresa May, che nella notte ha presentato un emendamento alla legge sulla Brexit contenente un impegno formale sulla data del divorzio da Bruxelles. May ha poi avvertito che "non tollererà" tentativi di minare la legge da parte di membri filo-Ue del suo partito. Il testo sarà discusso e votato dalla Camera dei Comuni la prossima settimana.

L'emendamento costringe, di fatto, i deputati pro-europei a dichiarare pubblicamente se si oppongono all'uscita dall'Ue nel marzo 2019. Sul Telegraph la premier ha ammonito i parlamentari, chiedendo di non usare il passaggio in aula del disegno di legge per cercare di "rallentare o fermare" l'uscita della Gran Bretagna dall'Ue.

In Gran Bretagna, però, l'opinione pubblica resta divisa. Secondo un recente sondaggio effettuato da YouGov, il 47% dei sudditi della Regina Elisabetta pensa che la Brexit sia stata una scelta sbagliata contro un 42% ancora convinto di aver preso la decisione giusta a 16 mesi dal referendum.

Nel dibattito è intervenuto anche lord John Kerr, autore dell'articolo 50 del Trattato sull'Unione Europea, che stabilisce le norme di uscita dall'Unione stessa. Kerr, ex ambasciatore britannico presso la Ue dal 1990 al 1995, ha dichiarato che “finchè i negoziati sul divorzio proseguono, le due parti sono ancora sposate e una riconciliazione è sempre possibile”.

Kerr ha criticato la premier e i sostenitori di Brexit all’interno del Governo che continuano a dire che una volta invocato l’articolo 50 non è possibile tornare indietro. “Possiamo cambiare idea in qualsiasi momento - ha detto – gli elettori britannici hanno il diritto di saperlo e non devono essere tratti in inganno”.
     
R.R.
10/11/2017








Commenti a questo articolo (0)


Nessun commento attualmente inserito

Commenta questo articolo

Nome:
E-mail:
Titolo:
Commento:


Condizioni del servizio e Informativa
ex art. 13 Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Scaricala in PDF)
              Accetto - Non accetto       

Note:
-Si prega di inserire solo commenti riguardanti l'argomento dell'articolo.
-E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam.





Youtube TVoce


«"La Voce d'Italia" Il 1° quotidiano indipendente online fondato e diretto da Marco Marsili. Vicedirettore Anna Belardi. Caporedattore centrale Daniele Orlandi. Responsabile TVoce Jonathan Minimo . Editore e proprietario: Elimar Srl, via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy - CF/P. IVA 06355480960 - REA MI 1886850. Direzione, redazione e luogo di stampa: via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy. Iscr. Tribunale di Milano n. 215 del 28.3.2006. Contatti: - Advertising: - tel. 0239620017-0287156229 fax 0270030075. Anno VII Copyright © 2007/2014 Elimar Srl. Responsabile trattamento dei dati (D.Lgs. 196/2003): il direttore responsabile pro tempore. Tutti i diritti sono riservati sensi della normativa vigente (lda 633/41). La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche, i video) è espressamente vietata in assenza di autorizzazione scritta.